Prefazione a Democrazia sostanziale

Sostanziale, integrale, effettiva, reale: la democrazia secondo Dossetti non può essere solo formale, né solo politica, né solo economica e sociale; deve anzi superare la moderna divisione (con altro lessico, l’alienazione) fra questi ambiti per essere umana, genuina, morale. Deve essere cioè una autentica rivoluzione, non un prolungamento del liberali­smo che diviene di massa.… (Leggi l'intero articolo)

Luigi Pedrazzi: Un intellettuale cattolico attraverso le aporie del XX° secolo

Ringrazio per questo invito a Sovere, dove vengo per la prima volta, tanto più gradito quanto più inaspettato, a ricordare insieme Gigi e a riflettere insieme sulla sua buona, ricca, multiforme e nondimeno problematica figura, sulla sua inesausta esperienza umana, cristiana, intellettuale e politica in mezzo a noi, uomini come lui del XX secolo, per fare il verso al Dossetti del Discorso di Pordenone del ’94, sul quale egli riflette a lungo proprio in conclusione a Sette giorni a Sovere del 2002.… (Leggi l'intero articolo)

Democrazia sostanziale: il concetto perno del pensiero politico di Dossetti

In un’antologia a cura del giovane ricercatore Andrea Michieli vengono presentati i testi di Dossetti (autografi e verbali di suoi discorsi) che riguardano la Democrazia sostanziale. Questo concetto è alla base del pensiero politico di uno dei padri della Costituzione secondo il quale la democrazia non si può limitare a un aspetto formale, ma deve diventare “vero accesso del popolo e di tutto il popolo al potere e a tutto il potere, non solo quello politico, ma anche a quello economico e sociale”.… (Leggi l'intero articolo)

Il pensiero politico sullo “Stato sociale” tra ‘800 e ‘900

ISTITUTO REGIONALE DI STUDI “A. DE GASPERI” – BOLOGNA
ASS. AGIRE POLITICAMENTE – COORD. EMILIA ROMAGNA
ASSOCIAZIONE ZIKKARON – MONTE SOLE

INVITO

Il pensiero politico
sullo “Stato sociale” tra ‘800 e ‘900

INCONTRI DI STUDIO 2017
Bologna, 3/10/24/31 maggio, 7/15 giugno, ore 21
Convento di San Domenico

VALORE E COMPITI DELLE ISTITUZIONI POLITICHE TRA LIBERTÀ E SOLIDARIETÀ

Nel novembre 1951, poco prima di abbandonare la vita politica attiva, il Costituente Giuseppe Dossetti svolge a un convegno la relazione “Funzioni e ordinamento dello Stato moderno”.… (Leggi l'intero articolo)

Per ricordare don Giuseppe

Riflessioni a margine di “Appunti per un’antropologia critica o del profondo (14 settembre 1966)”, di G. Dossetti

Premessa

Scrivere su Dossetti non è semplice. Si avverte un senso di profonda inadeguatezza. Non solo perché si tratta di una delle figure più rilevanti del secolo scorso, capace di giocare un ruolo importantissimo, sia nella politica che nella chiesa italiana (e non solo); ma, soprattutto, perché egli è un testimone autentico di vita cristiana.… (Leggi l'intero articolo)

Il senso dello Stato: da dove ricominciare?

Il contributo della comunità civile ed ecclesiale nella riflessione di Giuseppe Dossetti

Discorso di Roberto Villa a Cefalù 17/12/2016

Non sono un prete e, vi confesso, neppure un uomo dalla forma mentis, diciamo così, particolarmente spirituale.

Sono un laico come voi (e questo in linea generale potrebbe, spero, accattivarmi la vostra attenzione e pazienza), ma non sono neppure un politico né un politologo né un amministratore. (Leggi l'intero articolo)