L’invisibile Disagio. Rassegna di scrittura sociale | Martedì 7 marzo

MARTEDI 7 MARZO | LIBRERIA UBIK BO
“L’INVISIBILE DISAGIO”
(RASSEGNA DI SCRITTURA SOCIALE)
La quotidianità del disagio nella scrittura di relazione
a cura di Giancarlo Sissa

presso la Libreria Irnerio Ubik, via Irnerio 27, Bologna

Un incontro dedicato al carcere come laboratorio d’incontro fra culture in cui sarà presentato il volume Leila della tempesta di Ignazio De Francesco (ed.

(Leggi l'intero articolo)

Il senso dello Stato: da dove ricominciare?

Il contributo della comunità civile ed ecclesiale nella riflessione di Giuseppe Dossetti

Discorso di Roberto Villa a Cefalù 17/12/2016

Non sono un prete e, vi confesso, neppure un uomo dalla forma mentis, diciamo così, particolarmente spirituale.

Sono un laico come voi (e questo in linea generale potrebbe, spero, accattivarmi la vostra attenzione e pazienza), ma non sono neppure un politico né un politologo né un amministratore. (Leggi l'intero articolo)

Giuseppe Dossetti. L’invenzione del partito | Radio Città del Capo

Nel contesto delle numerose iniziative organizzate per celebrare il  XX anniversario della morte di don Giuseppe Dossetti (15 dicembre 1996), il 15 dicembre scorso è stato presentato a Palazzo d’Accursio – Sala Farnese il volume “Giuseppe Dossetti. L’invenzione del partito” assieme ai politologi Paolo Pombeni, Carlo Galli e dal curatore del volume Roberto Villa.… (Leggi l'intero articolo)

Partiti, democrazia, Costituzione

A proposito del volume, edito da Zikkaron, curato da Roberto Villa: Giuseppe Dossetti. L’invenzione del partito. Vicesegretario politico della Dc 1945-46/1950-51

 

Il 1 novembre 1945, in un Teatro Municipale affollato da “gente di ogni pensiero e di ogni partito”, alla presenza delle maggiori autorità della Provincia e del Comune come dei capi dei vari partiti e organizzazioni, nella giornata fondativa della Democrazia Cristiana, una delle prime singolari invenzioni politiche di Giuseppe Dossetti, la “Giornata della Solidarietà popolare”, per l’apertura di una nuova stagione di speranza dopo le grandi tragedie della guerra, risuonano semplici ed efficaci le parole con le quali prende forma un progetto quanto mai solenne ed impegnativo: un “partito nuovo” per un “ordine nuovo” da istituire:

È un partito nuovo nei quadri, nuovo e giovane nei quadri.

(Leggi l'intero articolo)